Ricerca Scientifica

La ricerca scientifica è una delle protagoniste della lotta quotidiana di medici e ricercatori per sconfiggere le malattie.

Cosa si intende per ricerca scientifica?

Dare una definizione sintetica non è semplice, poiché la ricerca è composta di diverse aree, tutte strettamente collegate tra di loro e ognuna fondamentale per raggiungere l'obiettivo finale di migliorare le terapie. In linea generale, fare ricerca significa raccogliere informazioni, fare esperimenti e interpretarne i risultati per aumentare le conoscenze su un determinato argomento.

Tenendo presente alcune regole scientifiche, si distinguono all’interno del Dipartimento almeno cinque tipi di ricerca: ricerca di base; ricerca traslazionale; ricerca preclinica; ricerca clinica e ricerca epidemiologica.

Questa suddivisione non è l'unica possibile, ma rappresenta abbastanza bene il percorso che porta dall'idea originale di un ricercatore fino al risultato (prevenzione o nuove cure) che può concretamente aiutare il paziente.

La ricerca di base

è quella iniziata senza particolari fini pratici, ma, in un certo senso, guidata soprattutto dalla curiosità del ricercatore che vuole conoscere, per esempio, il meccanismo molecolare che sta alla base di un particolare fenomeno biologico. È la ricerca portata avanti dal laboratorio, tra provette e reagenti chimici e che fa capire come funzionano i geni o come le proteine lavorano all'interno del nostro organismo. Questo tipo di ricerca scientifica, spesso riserva grandi sorprese.

La ricerca traslazionale

è la verifica della possibilità di trasformare le scoperte scientifiche del laboratorio in applicazioni cliniche Si tratta, in altre parole, di costruire una sorta di ponte tra la scienza e la medicina, per poter utilizzare nel modo migliore le scoperte dei ricercatori.

La ricerca preclinica

è valutare gli effetti di una nuova cura sull'uomo, si verifical'efficacia e la sicurezza in modelli sperimentali ed è essenziale prima di passare alla sperimentazione sull'uomo.

La ricerca clinica

è l'ultima fase della ricerca scientifica prima della approvazione di un nuovo farmaco. Si tratta di sperimentazioni che coinvolgono pazienti per valutare l'efficacia di una nuova molecola o di un nuovo trattamento

 

Progetti Privati

Il Dipartimento può assolvere a compiti di ricerca su contratto o convenzione e svolgere, nel rispetto degli obiettivi universitari, consulenze e prestazioni nei campi scientifico-disciplinari attribuiti in completa autonomia negoziale.

 

Progetti Pubblici

L'utilizzazione dei fondi per la ricerca attribuiti con destinazione specifica compete all'assegnatario o agli assegnatari, fatti salvi alcuni limiti di spesa, tenendo ben presente i criteri di omogeneità, efficienza ed efficacia nell’impiego delle risorse Dipartimentali.