Obiettivo Di Base

Obiettivo:

- Promuovere e sostenere la competitività della ricerca sul piano nazionale e internazionale aumentandone la qualità e l'impatto.
- Potenziare i rapporti con l'esterno per supportare la ricerca e aumentare la partecipazione alle infrastrutture di ricerca nazionali e internazionali.
- Potenziare e valorizzare il dottorato di ricerca, anche nei suoi aspetti didattici.
- Potenziare e valorizzare il merito scientifico nel reclutamento e nella progressione di carriera dei Docenti.
- Aumentare la capacità di attrazione internazionale della Struttura dipartimentale.

Valore obiettivo:

- Superare la media dell'ultimo Triennio delle pubblicazioni e dei prodotti scientifici-medici.
- Consolidare e rafforzare la partecipazione qualificata dell'Ateneo ai progetti di ricerca nazionali.

Linee strategiche:

- Finanziare iniziative di ricerca atte ad assicurare le opportunità di sviluppo della conoscenza nelle diverse aree disciplinari, fornendo risorse commisurate alla produttività scientifica individuale e
delle strutture.

- Sostenere in modo selettivo la realizzazione di alcuni grandi progetti di ricerca a carattere innovativo, volti a creare poli di eccellenza capaci di produrre ricadute rilevanti per il Dipartimento e di creare le opportunità per ottenere finanziamenti anche a livello internazionale.

- Valorizzare la formazione alla ricerca come elemento promotore della qualità complessiva della ricerca nel Dipartimento, attraverso la qualificazione dei percorsi e l'aumento dell'attrattività nazionale e internazionale e la piena integrazione dei giovani in formazione nei gruppi di ricerca.

Di seguito la dettagliata articolazione degli obiettivi

1. La progettazione e realizzazione di un Modello di Assicurazione Qualità AQ della ricerca del Dipartimento (AQRD). Non essendo ancora costituita la Commissione/Gruppo Qualità
dipartimentale per la pratica di miglioramento continuo della qualità della ricerca, risulta prioritario progettare e realizzare un percorso di AQRD. In questa luce il Dipartimento MISM ha deliberato la
costituzione della Commissione Qualità Dipartimentale nominando un coordinatore, un professore associato, che opererà nella pianificazione e verifica annuale degli obiettivi, monitorandola con tempi di osservazione trimestrali e relazione annuale in Consiglio di Dipartimento sui risultati del monitoraggio.

2. Il consolidamento e/o il miglioramento della produzione e della qualità scientifica del
Dipartimento. Le azioni da intraprendere sono relative al Consolidamento e/o aumento del numero
e la qualità di pubblicazioni di ricerca su riviste con migliori indici scientometrici e lo sviluppo
delle politiche di supporto all'autofinanziamento della ricerca, monitorata tramite il numero di
contratti stipulati con enti privati o pubblici (terza missione, ricerca/sperimentazioni cliniche conto terzi), contratti di collaborazione all'attività di ricerca e valori degli indicatori di produzione
scientifica del personale reclutato.

3. Il miglioramento delle politiche relative ai Dottorati di Ricerca. Le azioni da intraprendere sono
relative all'incentivo delle attività di formazione, specie in ambiti di ricerca traslazionale, nonchè la
produttività scientifica dei dottorandi di ricerca. Queste attività potranno essere monitorate valuatando la quota di fondi pro-capite per attività di ricerca integrata, specie in ambito internazionale; nonché la quota di fondi pro-capite per attività di pubblicazione in qualificati ambiti internazionali; infine gli indici scientometrici selezionati per i dottorandi (giovani ricercatori). Un a
ulteriore azione sraà rivolta aa aumentare l'attrazione di studenti stranieri di valore e laureati presso
altri atenei mediante qualificati network scientifici. In questa luce gli indicato tori di risultato utili
per il monitoraggio saranno il numero di laureati stranieri e/o comunque provenienti da università o
centri di ricerca diversi da Sapienza che presentano domanda ai bandi di Dottorato di ricerca
afferenti al Dipartimento.

Gli obiettivi sopra indentificati verranno monitorati annualmente, in sinergia col Team Qualità dell'Ateneo, dalla Commissione/Gruppo Qualità dipartimentale (primo obiettivo da perseguire) attraverso l'utilizzo di indicatori.

Si allega tabella che sintetizza gli obiettivi con le conseguenti azioni e il relativo monitoraggio.